Distinguersi con la fotografia di branding

7 Novembre 2019

barbara oggero fotografa di storie fotografia di branding siti web ritratti business ig pics foto per instagram

Nel mare magnum dei social network è importante sapersi distinguere. Le fotografie ti aiutano a comunicare la tua identità, la tua voce, la tua professionalità, perché tu sei differente da tutti i tuoi colleghi-competitor.

Come tutti ricevo numerosi inviti a mettere mi piace sulle pagine Facebook. Ammetto di accettare di rado, ma vado sempre a sbirciare per capire di cosa si tratta perché voglio che il mio like sia sincero e interessato. Vado a vedere anche per curiosità, su come si sposta il mondo e per capire come quella realtà imprenditoriale o quel libero professionista comunica, soprattutto attraverso le immagini. Quando poi ho tempo mi sposto sul relativo account Instagram, se esiste. Insomma: ravano nell’ombelico.

DEL MAIALE NON SI BUTTA VIA NIENTE

Tante volte mi ritrovo a pensare che ci sono parecchie occasioni perse e un po’ sprecate perché si potrebbe fare molto con tutto quel potenziale personale e di business per creare un’immagine personalizzata (sì, il Personal Branding, sempre lui). Mi capita così di immaginare come tali realtà potrebbero raccontarsi attraverso la fotografia. È un esercizio di stile che mi tiene in allenamento e che deriva dal passato, sia di studi che lavorativo, nella comunicazione. Ho capito che non mi è più possibile tenere scisse le due sfere perché la vita è come il maiale: non si butta via niente. Perciò dopo essermi a lungo dibattuta tra ieri e oggi sono arrivata a capire che ciò è proprio il valore aggiunto del mio essere fotografa.

OGNI VOLTA

Nel mio osservare e ragionare ho notato che alcune professioni sono il regno dell’omologazione. Comunicano tutti alla stessa maniera, quasi avessero ricevuto un imprinting assoluto. Oppure copiaincollano un modello che funziona, collaudato e riconoscibile, senza apportare le piccole variazioni sostanziali che fanno la differenza e differenziano rispetto ai colleghi-competitor.

Ti porto alcuni esempi, a titolo esemplificativo. La stragrande maggioranza dei coach comunica attraverso slogan, citazioni, frasi motivazionali lasciando l’utente d’aggiungerci il proprio. Nel riempire i vuoti ciascuno ci mette del suo, un po’ come in “Ogni volta” di Vasco Rossi. Così ogni frase è calzante e il massimo dello sbattimento per il professionista è trovare la migliore su Pinterest. Tra Osho (quello vero), Madre Teresa e Coelho non si distingue più un coach dall’altro. A dire il vero ormai non lo distinguo neppure se usa frasi personali perché rientra nel mare magnum. Bravo è se ripete sempre la stessa cornicetta attorno alle diverse frasi: quella me lo fa memorizzare, ma poi non leggo!

Che dire dei tatuatori e dei parrucchieri? Hanno trasferito sui social ciò che espongono (o esponevano) nelle vetrine dei loro negozi. Siamo proprio sicuri che funzioni? Ho dei seri dubbi. Tu cosa ne dici?

DISTINGUERSI È FONDAMENTALE

Come fare per distinguersi? La risposta è tanto semplice quanto complessa. Dipende da te, dalla persona e dalla professionista che sei, dal tuo percorso, posizionamento, target. Comunicare è divertente e richiede tempo, concentrazione, idee perché bisogna sapere cosa dire, come dirlo e come mostrarsi con contenuti personali e ad hoc. Bisogna tenere sempre a mente che distinguersi è fondamentale, senza fare la fatica inutile di andare contro corrente e trovando ciascuno il proprio modo.

Non esiste infatti un modo unico che vada bene a tutti i professionisti dello stesso settore. Lo dico e lo ripeto come un mantra: “A parità di professione non esistono due professionisti uguali” e se tra mille fotografi vengo scelta io per raccontare la tua attività professionale non è solo per lo stile, ma soprattutto per il valore aggiunto che posso darti col mio lavoro perché mi baso sulla tua identità e sul contesto in cui ti muovi. Lo faccio sia nei servizi fotografici di ritratto business e di branding per il sito web (cos’è? clicca qui), sia nella proposta di fotografie studiate per Instagram (curiosa? clicca anche qui).

Immagina dove vuoi andare e come arrivarci. Imposta la tua comunicazione in modo personale, adatta a chi sei e al tuo pubblico. Usa immagini coerenti con la tua identità, originali e di qualità, che arrivino dirette al tuo target, alle persone con cui vuoi instaurare una relazione. Esci dal tunnel dell’omologazione e fai la differenza per le persone che ti seguono e per quanti vuoi raggiungere coi tuoi servizi o prodotti. Si può fare.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter dove scrivo di comunicazione, storytelling e fotografia. Raccontando e fornendo spunti, sempre come una bella chiacchierata.

Newsletter

Ogni due mesi invio la newsletter dove scrivo di comunicazione, storytelling e fotografia. Raccontando e fornendo spunti, sempre come una bella chiacchierata.

Condividi articolo

Post correlati

Barbara Oggero

Barbara Oggero

Aiuto le attività imprenditoriali a comunicare e raccontarsi. I miei interessi e le competenze professionali sono evolute nel tempo ricoprendo ruoli professionali diversi che mi hanno portata a essere Consulente di Comunicazione e Immagine. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.